I fili colorati in primo piano sono quelli che usa per ricamare le sue opere, che vediamo sullo sfondo, una appoggiata al tavolo di marmo e una appesa al muro. Siamo a Milano, nella casa di Giulia e Alessandro, cari amici, lui designer, lei artista, donna delicata, giovane mamma, dotata di cultura e bellezza.

 

C’è un mistero sospeso in questa immagine, che ho ripreso al volo col telefonino, come un segreto da scoprire. Perché mai una donna moderna passerebbe le sue giornate a ricamare? È vero, si tratta di nebulose colorate, scacchiere mentali, sentieri di briciole, ma cosa sta indicando col suo lavoro appartato, e cosa ci aiuta a capire?

 

L’opera d’arte serve a trovare in ognuno di noi milioni di risposte diverse. Perché ognuno ha i suoi nodi lacaniani. Ma nessuno ha l’arte e la volontà di farli diventare ricami. Tranne Giulia.

Claudio Lazzaro, Aprile 2017

Claudio Lazzaro